Il 2 settembre presso gli uffici comunali è stato presentato il progetto relativo alla sicurezza nei cantieri che coinvolge gli istituti tecnici di indirizzo Costruzioni Ambiente Territorio. Il progetto coinvolge anche i nostri studenti di terza, quarta e quinta in quanto Scuola capofila.

Il progetto

Di durata triennale, è stato avviato a partire dall’anno scolastico 2012-2013 dall’ INAIL di Verona, Spisal Ulss 9 Scaligera, ESEV-CPT di Verona, in collaborazione con l’Istituto Cangrande della Scala (capofila degli altri istituti a San Bonifacio, San Pietro Incariano e Legnago che hanno aderito) e, da alcuni anni, con il patrocinio del Comune di Verona e la partecipazione attiva della Polizia Locale e da quest’anno anche dei Vigili del Fuoco.

Fino ad oggi sono state coinvolte 150 classi, per un totale di circa 3.700 studenti, nonostante le difficoltà causate negli ultimi due anni dalla pandemia, con la realizzazione circa 1.100 ore di attività diretta di carattere formativo, informativo e di addestramento. Il progetto terminerà la sua annualità il 28 aprile in occasione della “Giornata mondiale della sicurezza sul lavoro”, dedicata a esercitazioni di gruppo anche in forma ludica sugli argomenti affrontati nel corso dell’anno progettuale, con la relativa assegnazione di riconoscimenti per le classi partecipanti che si confronteranno, suddivisi per classi, in una sorta di gara.

Obiettivi del progetto

L’obiettivo principale è la promozione della cultura della sicurezza negli Istituti tecnici ad indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio” favorendo e sostenendo i docenti nella programmazione, pianificazione e realizzazione di un piano formativo che permetta di raggiungere effettivamente le finalità previste dall’ordinamento scolastico per le classi terze, quarte e quinte.

Si passerà dalla teoria alla pratica, prima incontri formativi specifici, quindi attività di carattere informativo e di addestramento svolta in parte in aula e in misura prevalente in situazioni reali, sui cantieri. In tale prospettiva nel corso dell’anno vengono effettuate attività pratiche (laboratori ad hoc per i ragazzi delle classi III, attività pratiche di montaggio del ponteggio, utilizzo delle macchine da cantiere per le classi IV, mentre per le classi V vengono organizzate visite in cantiere sia di edilizia residenziale, che di Cantieri stradali) collegate al settore edile appositamente individuati e programmati per approfondire i temi affrontati in aula e permettere agli studenti di iniziare a coglierne e riconoscerne criticità, problematicità e possibilità di intervento e di risoluzione delle stesse.

Alla presentazione sono intervenuti l’assessore ai Lavori pubblici Luca Zanotto, la dirigente territoriale INAIL Stefania MarconiManuela Peruzzi dello Spisal Ulss 9, presidente e direttore di ESEV-CPT Marco Perizzolo e Giovanni Zampieri, il coordinatore del progetto Carmine Fiorellino, il vicepreside Bruno Maida e la professoressa Daniela Turra dell’Its “Cangrande della Scala”, il dirigente del Comune di Verona ingegnere Michele Fasoli e il Comandante della Polizia locale Luigi Altamura.

Articolo tratto da DailyVeronaNetwork